Coordinatori Sicurezza Cantiere - M04 - Redazione del Piano di Sicurezza e Coordinamento

cantieri-m4-1.jpg -

Il d.lgs.81/2008 (Testo Unico per la Sicurezza) prevede l'obbligo dell'aggiornamento formativo per i Coordinatori per la sicurezza nei cantieri, ed in particolare obbliga a 40 ore di aggiornamento nei 5 anni successivi l'entrata in vigore del decreto, o nel quinquennio successivo al completamento del primo corso di formazione.

Questo corso offre tre ore di formazione valide per l'assolvimento dell’obbligo di formazione previsto dall’art 98 - D.L.GS. 81/2008

Il modulo tratta della redazione del PSC a carico del per il Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione, e in alcuni casi del Coordinatore della Sicurezza in fase Esecuzione dei lavori.

Iscrizioni al corso
Il corso viene venduto ai professionisti in modalità e-commerce, attraverso il portale http://p-learning.com.

Per accedere a tutte le informazioni per iscriversi clicca qui.

Attestato di frequenza
Il corso rilascia attestato di frequenza per 3 ore, valido ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione art. 98 - D.Lgs. 81/2008

Caratteristiche del corso 
Il corso è costituito da un modulo di 3 ore, è acquistabile da subito e le lezioni sono fruibili on-line 24 ore al giorno 7 giorni su 7.

A latere del modulo FaD sono state realizzate esercitazioni e messi a disposizione dei discenti i materiali di supporto alle materie affrontate. 

Programma del corso
Il Piano di Sicurezza e Coordinamento è redatto dal Coordinatore per la Sicurezza in fase di Progettazione, e in alcuni casi dal Coordinatore della Sicurezza in fase Esecuzione dei lavori.

Il PSC è una relazione tecnica che individua rischi specifici e condizioni di sicurezza a contorno del cantiere stesso in relazione al POS e ai rischi interferenziali; oltre ad essere documento contrattuale obbligatorio in tutti i contratti di appalto e subappalto il PSC è uno strumento imprescindibile per la gestione della Sicurezza nei cantieri edili.

  • I diversi piani di sicurezza.
  • Definizione di piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Casi in cui deve essere redatto il piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Soggetti che devono redigere il piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Compiti del committente.
  • Allegato XV al D. Lgs. 81/08.
  • Contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento in senso generale (capitolo 2.1 dell’allegato XV al D. Lgs. 81/08).
  • Cronoprogramma dei lavori.
  • Entità presunta del cantiere.
  • Planimetria del cantiere.
  • Costo della sicurezza.
  • Contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento in riferimento all’area di cantiere, all’organizzazione del cantiere, alle lavorazioni (capitolo 2.2 dell’allegato XV al D. Lgs. 81/08).
  • Contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento in riferimento alle interferenze e al loro coordinamento (capitolo 2.3 dell’allegato XV al D. Lgs. 81/08).
  • Allegato XI al D. Lgs. 81/08.
  • Struttura del piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Modifiche al piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Considerazioni sulla redazione del piano di sicurezza e di coordinamento.
  • Sanzioni.
  • Alcuni quesiti.
  • Esempi di parti di piano di sicurezza e di coordinamento.

 

 

Pubblicato: il 01 aprile 2010

Contattaci

Per richiedere informazioni compila il nostro form

Captcha image
e aggiungi alla fine 23